r3 - 13 Mar 2022 - 06:24:36 - WebMasterYou are here: TWiki >  Reteisi Web > DocTecSarge > IsiClient3
ANNUNCIO: L'aggiornamento dei pacchetti ISI produce importanti cambiamenti, leggete questa nota
INDICE

PRIMA CONFIGURAZIONE DEI CLIENT WINDOWS

Lo scenario standard e' che all'utente viene consentita la personalizzazione dell'ambiente operativo attraverso l'attivazione dei roaming profiles memorizzati automaticamente sul server. Alla connessione, lo script di logon eseguira' l'ulteriore necessaria configurazione della macchina client consistente
  • nella sincronizzazione dell'orologio del client con quello del server
  • nel settaggio della Start Page di Internet Explorer
  • nella connessione della cartella Documenti sul desktop con la cartella omonima nella home directory dell'utente sul server
  • nella limitazione del profilo salvato sul server
  • qualunque altra configurazione che si vuole predisporre

Prerequisiti

  • Il pacchetto IsiLdap3 deve essere installato e funzionante (cioe' devono essere attivi i server slapd e samba vers.3)
  • Gli utenti di dominio possono essere gia' stati caricati nella directory ldap

PC WindowsXP

La configurazione del client XP si riduce a due sole operazioni
  1. assegnazione del nome della macchina (se lo si ritiene necessario). Ad esempio uno di noi (SARACENO) ha adottato la seguente soluzione che consente una visione agevole degli account di macchina sull'albero LDAP (via GQ)
    • tutte le macchine del laboratorio del corso Geometri si chiamano XP-GEOnnn
    • tutte le macchine del laboratorio dei corsi Ragionieri si chiamano XP-RAGnnn
    • tutte le macchine restanti si chiamano XP-ALTnnn
  2. join al dominio gestito dal PDC Samba. Questa operazione e' stata completamente automatizzata e viene fatta usando il dischetto di inizializzazione XPINIT realizzato allo scopo (leggere il file leggimi.txt, dopo aver scaricato e espanso su un dischetto il file xpinitdsk.zip).

In dettaglio le manovre da eseguire sono le seguenti:

  • accedere al PC come Administrator locale
  • Click-destro su Risorse del Computer, Proprieta', Nome del computer, Cambia
  • Modificare il nome del computer, OK, login come Administrator, riavviare la macchina
  • riaccedere come Administrator locale e inserire il dischetto XPINIT
  • Start, Esegui, A:XPINIT
  • Attendere ca. 5 minuti fino al riavvio automatico della macchina, ogni tanto ci sara' una pausa per consentire di leggere eventuali messaggi, la pausa si supera premendo un tasto qualunque.

Se tutto va a buon fine, saranno state svolte le seguenti operazioni:

  • al client XP verra' applicato il cosiddetto compatible template che permette all'utente di eseguire anche software non certificato XP senza troppi permessi amministrativi
  • verra' effettuato il join della macchina al dominio

PC Windows2000

La configurazione del client Windows2000 e' quasi identica a quella di XP e si riduce a due sole operazioni:
  1. assegnazione del nome della macchina (vedi quella per XP)
  2. join al dominio gestito dal PDC Samba. Questa operazione e' stata completamente automatizzata e viene fatta usando il dischetto di inizializzazione W2KINIT realizzato allo scopo (leggere il file leggimi.txt, dopo aver scaricato e espanso su un dischetto il file w2kinitdsk.zip).

In dettaglio le manovre da eseguire sono le seguenti:

  • accedere al PC come Administrator locale
  • Click-destro su Risorse del Computer, Proprieta', Nome del computer, Cambia
  • Modificare il nome del computer, OK, login come Administrator, riavviare la macchina
  • riaccedere come Administrator locale e inserire il dischetto W2KINIT?
  • Start, Esegui, A:W2KINIT
  • Attendere ca. 5 minuti fino al riavvio automatico della macchina, ogni tanto ci sara' una pausa per consentire di leggere eventuali messaggi, la pausa si supera premendo un tasto qualunque.

Se tutto va a buon fine, saranno state svolte le seguenti operazioni:

  • al client Windows2000 verra' applicato il cosiddetto compatible template che permette all'utente di eseguire anche software non certificato Windows2000 senza troppi permessi amministrativi
  • verra' effettuato il join della macchina al dominio

PC Windows98

La configurazione del client Windows98 Ŕ ancora pi¨ semplice, visto che il join al dominio non Ŕ necessario e in realtÓ viene solo simulato, anche se apparentemente il funzionamento Ŕ lo stesso che con macchine nt, 2000 o xp.

Per accedere al dominio samba, Ŕ sufficiente modificare le impostazioni di rete in questo modo:

  • clic col pulsante destro su Risorse di rete, ProprietÓ;
  • selezionare Client per reti Microsoft, poi ProprietÓ;
  • nella scheda Generale, Convalida accesso, spuntare la casella di controllo Accedi a un dominio NT;
  • scrivere il nome del dominio (in realtÓ ci˛ non Ŕ vincolante anche se utile, perchÚ il nome del dominio si pu˛ modificare anche in fase di logon).

Dopo il riavvio, la macchina presenterÓ una finestra di connessione alla rete con tre campi:

  • nome utente
  • password
  • dominio (con scritto quello che era stato preimpostato nella fase di configurazione delle proprietÓ di rete)

E il gioco Ŕ fatto.

IL PACCHETTO ISI-LOGON NEW

Il logon dei client windows e tutta la configurazione dell'ambiente utente sono governati dagli script del pacchetto IsiLogon che, nel corso del tempo a subito notevoli potenziamenti fino ad arrivare alla versione attuale che, benchŔ conservi la piena compatibilitÓ con Debian Woody Ŕ qui ridocumentato con tutte le nuove caratteristiche.

 

This site is powered by the TWiki collaboration platformCopyright © by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback